venerdì 4 maggio 2012

Il mio Campionato Italiano di Triathlon Medio.









La piccola galleria fotografica è la prova che la gara l'ho fatta, sono partito ed anche arrivato...con un beffardo 5ore1minuto...ma va bene così!
Sapevo che non sarei stato in forma, sto costruendo qualcos'altro. Ma tutto sommato in gara ho provato sensazioni molto positive se raffrontate allo scorso anno, a conferma di quelle "sentite" durante i periodi di carico...sto migliorando, o meglio mi sto riavvicinando ai ritmi di un paio di anni fa.
A Barberino del Mugello non mi sono sempre sentito in gara, per tante circostanze.
Prima di parlarne però mi complimento con la nazionale femminile di pallanuoto, ha preso il pass olimpico, ma a causa del torneo pre-olimpico io non ho avuto la piscina per ben 22 giorni! Ho fatto il bagno in una vasca dove è impossibile non litigare con qualcuno oltre che nuotare!
Poi 10 giorni senza corsa, gli ultimi 7 erano la settimana di scarico, ma nel frattempo facevo la tecar per far passare la tendinite al tibiale posteriore. Il cambio scarpe, la tecar, la tens ed il voltaren a casa hanno attenuato quasi del tutto l'infiammazione, rimane un fastidio leggero al termine della corsa. Le cause possono essere tante: scarpe (quelle archiviate), piattismo e dulcis in fundo la new entry...
un osso sovranumerario che ho scoperto di recente.

La gara.
Chissà se riuscirò prima o poi ad avere il tempo sereno...magari alla prossima (Pescara)...[SGRATT SGRATT]
Non ho dormito nulla la sera prima. Non per colpa delle pappardelle alla lepre, la tagliata di manzo con patate al forno ed il Chianti. Solita silente tensione pre-gara. Ho riposato, ma non ho dormito. Per fortuna la gara è al mattino, anche se in ritardo (ingiustificabile!)...ma non mi pesa. Guardo la Zona Cambio in maniera diversa quest'anno, quasi in un modo "romantico"...sistemo tutto, mi ungo di crema riscaldante e vasellina dove occorre e mi dirigo alla partenza. Sono in prima batteria maschile (grazie al rank...che stronzata...Cigana in terza!). Quando finalmente tocca a noi entro in acqua e mi dico che tutto sommato si può fare...14,8 °C. Si parte! Mulino bene non a tutta per circa 200 metri defilato...cavolo è fatta! NO!
Mi manca il fiato d'improvviso! Mi fermo un attimo...riparto...mi rifermo...riparto...vaffanculo! testa fuori....faccio fatica, mi manca il fiato mi fermo! Spanno gli occhialini ed il ragazzo in canoa mi dice "fermati un attimo qui...tutto ok?"..."insomma!"....riparto...mi rifermo...rispanno gli occhialini....la mia batteria sfila tutta davanti!
vado a riva, mi fermo e penso di tornare all'arrivo! cazzo no! riparto....
non ricordo quanto siano durate queste manfrine, la prima boa era lontana ancora...ma pian piano ci sono arrivato....raggiunto dai fortissimi della seconda e poi della terza batteria maschile....raggiungo la seconda boa (ultima)...e da li poi nuoto, molto lento ma nuoto.
Finalmente la bici. Ho visionato il percorso bici, 21 km per 4 giri...tosto: collegamento, salita da 6km..."mangia e bevi" tosti....discesone, non tecnico ma veloce....ed ha piovuto!....lungo cavalcavia che sale e di nuovo collegamento.
Non so se averlo visionato mi abbia fatto bene o no...io salvo solo le salite, le ho fatte bene a mio avviso...uguali in tutti e 4 i giri, con la frequenza cardiaca che volevo tenere ho preferito una cadenza che oscillava tre 85 e 90 rpm la velocità oscillava tra 20 e 21,5 nella salita continua. Per la mia mediocrità va bene, un rapporto più duro a 75 rpm lo so tenere e mi avrebbe fatto andare più veloce, ma sentivo che andava bene così. I "mangia e bevi" non li ho fatti bene....troppo lento nelle discese...quindi mi piantavo troppo presto sulla salita dopo.
Il discesone è stato il mio ultimo nemico della giornata. Mi cago sotto in discesa, soprattutto quando vedo tratti bagnati o soltanto umidi...piove al terzo giro, si alza il vento al quarto giro, asciuga la strada e mi fa andare un pelo più veloce...velocità max 64km/h...i miei compagni di squadra hanno toccato gli 80! Così...frenando sempre perchè penso alle mie figlie, finisce anche la bici. 3ore e 22minuti in tutto, sto già correndo...ma guarda te! Sono incazzato! Allora corro senza pensarci...intenso...forse anche un pelo troppo...ma mi guardo intorno e vanno tutti fortssimo! Guardo solo il cuore ed oso un pelo! 4.22 primi 3km, poi inizio a calare...FC costante, oscilla di 3bpm...al 14°km sono a 4.30 di media, devo fare l'ultimo giro....inizio a sentire la stanchezza, ma continuo a metterci la stessa intensità e sono fiducioso sul non esplodere. Calo come velocità, il garmin mi dice che chiudo a 4.41 per km...beh almeno una cosa decente oggi! rispetto allo scorso anno ed in prospettiva lo reputo un buon risultato, considerando che era tutto sterrato e che mi era sfiorata l'idea di uscire dall'acqua!
Concludo con una considerazione: atleti forti a parte, quelli famosi...posso dire che il livello medio sul 70.3 si è notevolmente alzato...ma tanto tanto. Su 8 della mia squadra, pochi minuti dopo di me soltanto Marina che era al suo esordio, bellissima gara la sua...gli altri tutti davanti con tempi strepitosi....tricolore S4 per Federica e secondo posto M2 per Carlo...mostruosi, Federica appena dietro ad una certa Martina Dogana!

PS: ho scoperto in questo weekend ben 2 (DUE!) Mario Poretti! ....grrrrr....

12 commenti:

  1. Bravo!! A non mollare. Non deve essere facile "non riuscire" a nuotare...poi con il clima che c'era...
    Ti sei trovato bene con la bici non da crono?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per chi dovrebbe avere nel nuoto la miglior frazione poi è proprio tragica!
      Ho portato la mia piccola normale vecchia Kebel, con appendici e le ruote di quella da crono...ho fatto un allenamento in bici, ho scelto bene! Pescara deve essere diverso perchè porterò l'altra!

      Elimina
  2. Grandissimo! Ma cosa stai preparando?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Klagenfurt, con tappa a Pescara...grazie ;)

      Elimina
  3. Risposte
    1. Pitt è vero...sto lavorando bene e sono in peso forma!....non riesco ad esprimermi come vorrei!

      Elimina
    2. Bisogna eliminare i vari "colli di bottiglia" che strozzano la prestazione...

      Elimina
    3. si, non è molto divertente accontentarsi quando senti di valere qualcosa in più!

      Elimina
  4. Bravo bravo...! Stessa cosa è successa a me nel nuoto a Caldaro, però ho tenuto duro e ho finito e, nel mio piccolo, sono contenta anche di questo oltre che aver finito il mio primo olimpico :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava! Credo sia freddina anche a Caldaro. Bisogna lavorare sulla testa porco giuda.

      Elimina
  5. Luì ma tutte le foto in gara che hai sei zuppo di pioggia!
    non te portà la nuoveltta a pescara eh! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. porca trota, ma hai visto che roba? mi alleno e gareggio sempre con la pioggia...e mo' basta!!!

      Elimina